Caffè culturale "LetterAr-Thè"

Il Blog di Storia dell'arte, Letteratura&Libri, Storia, Cinema, Fotografia e Arte culinaria. Uno spazio di condivisione aperto a tutti che ha lo scopo di far conoscere in modo semplice il mondo culturale.

Questa settimana eccovi un Rompicapo scultoreo, dettaglio di un’opera molto famosa…e famoso è il suo creatore!

Soluzione del Rompicapo del 7 gennaio 2015

a

Si tratta di… Golconda, una delle più celebri opere di René Magritte, artista belga surrealista. L’opera, del 1953, raffigura una serie di uomini in bombetta vestiti di nero, identici, che cadono dal cielo tra i palazzi, i cui tetti rossi ricordano una città belga che potrebbe essere Bruxelles.

La pioggia di uomini standardizzati, il cielo di un azzurro piatto e senza nuvole, tutto è rappresentato in modo molto elementare, senza l’osservanza di regole matematiche e prospettiche.

L’effetto di spaesamento è certo uno degli obiettivi ricercati dagli artisti surrealisti, così come la raffigurazione di oggetti in un contesto che non è loro proprio. Ma in questo caso, la bidimensionalità evidente contribuisce a darci indizi sul significato dell’opera, che resterà sempre in buona parte enigmatico.

In tutte le opere di Magritte si evince l’affermazione che il contenuto non è altro che mera rappresentazione, dissuadendo così gli osservatori dei suoi quadri da un’interpretazione legata al riferimento con la realtà.

Anche il titolo dell’opera, che probabilmente si riferisce a un’antica e ricca città indiana, pone un nuovo interrogativo. È stato letto come un’allusione alla categoria dei banchieri, o come una critica indiretta del capitalismo. Ma era pensiero dello stesso Magritte che il titolo dell’opera non fosse legato al soggetto di essa, e che non fosse necessariamente quello ad essa più adeguato.

Forse la risposta più credibile sta proprio nell’accostamento onirico, in quell’automatismo psichico, tema caratteristico e dominante di tutta l’esperienza del movimento Surrealista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...