Caffè culturale "LetterAr-Thè"

Il Blog di Storia dell'arte, Letteratura&Libri, Storia, Cinema, Fotografia e Arte culinaria. Uno spazio di condivisione aperto a tutti che ha lo scopo di far conoscere in modo semplice il mondo culturale.

La presa di Roma avvenuta il 20 settembre 1870, che decretò la fine dello Stato Pontificio e del potere temporale dei papi, a molti parve una profanazione. L’Italia cattolica era delusa ma il potere politico era preoccupato e spaventato dal fatto che, sebbene l’Europa fosse a soqquadro in seguito alla guerra franco-prussiana, il pericolo di …

Continua a leggere

Nel 1808 Napoleone nominò Gioacchino Murat Re di Napoli, dopo che il trono, strappato ai Borbone, si era reso vacante per la nomina di Giuseppe Bonaparte a Re di Spagna. A Napoli il nuovo Re fu accolto con entusiasmo dalla popolazione, che ne apprezzava la bella presenza, il carattere sanguigno, il coraggio fisico, il gusto dello spettacolo e i tentativi di …

Continua a leggere

Le macchine hanno avuto sempre un forte impatto sulla società. Esse rappresentano la materializzazione di un investimento e quindi lo spirito stesso del capitalismo. Ma dove arriva una macchina essa sostituisce spesso decine, se non centinaia di lavoratori. Nell’arco di duecento anni con l’introduzione delle macchine si è verificata una migrazione di lavoratori, costretti a …

Continua a leggere

Il 15 settembre 1864 il Regno d’Italia e la Francia stipularono una convenzione in base alla quale il primo rinunciava ad annettersi lo Stato della Chiesa e trasferiva la capitale a Firenze in segno dell’abbandono delle aspirazioni su Roma, la seconda s’impegnava a ritirare le truppe da Roma. In parlamento, superata l’opposizione del Re, fu …

Continua a leggere

La festa del 1° maggio ricorda le battaglie operaie volte alla conquista del diritto all’orario di lavoro quotidiano fissato in otto ore. Tali battaglie portarono alla promulgazione di una legge approvata nel 1867 nell’Illinois. La Prima Internazionale, conosciuta anche come Associazione internazionale degli operai, chiese poi che una legge simile fosse introdotta anche in Europa. …

Continua a leggere

Dopo la sconfitta di Garibaldi il 3 novembre 1867 a Mentana i tentativi di annettere Roma alla causa italiana, sembravano ormai del tutto esauriti. Le ragioni vanno ricercate nella situazione politica europea che contrapponeva la Prussia di Bismarck alla Francia di Napoleone III e nella sudditanza che Vittorio Emanuele II aveva nei confronti dell’imperatore francese. …

Continua a leggere

Dopo aver inviato a sostegno del Piemonte un esercito pontificio, Pio IX si convinse che la guerra contro l’Austria, dichiarata da Carlo Alberto, fosse vantaggiosa solo per i Savoia. Per questo motivo emanò l’Allocuzione del 29 aprile 1848 con la quale condannava la guerra all’Austria: <<… ai nostri soldati mandati al confine pontificio raccomandammo soltanto …

Continua a leggere

Nel 1848 le popolazioni italiane erano insoddisfatte delle amministrazioni che le governavano. La crisi economica del biennio precedente accrebbe le inquietudini nei confronti dei sovrani dei vari Stati in cui si divideva allora l’Italia. Sempre più forte si levava la voce dei liberali nella richiesta di riforme. La parola “costituzione” echeggiava nelle piazze di tutte …

Continua a leggere

Annunci